Il tai chi è un’arte marziale che, nel suo significato più profondo, è la capacità di far fluire l’energia vitale all’interno del corpo. La pratica di questa disciplina aiuta a controllare il flusso vitale attraverso il Dan tian, uno dei principali centri energetici, un punto preciso del corpo situato tre centimetri sotto l’ombelico. Per i principi del tai chi, ispirati alla filosofia del taoismo, il Dan tian fa anche da catalizzatore delle due energie che animano l’universo, quella dello Yang, cioè del cielo, e quella dello Yin, cioè della terra.
Questo concetto è rappresentato con un cerchio diviso da due gocce, una bianca, Yang, e una nera, Yin: indicano l’unità nella dualità. Il punto bianco e nero, all’interno delle due parti, dimostrano che non esistono posizioni estreme, ma che l’energia dell’uno è presente anche nel suo opposto.